La Commissione ETICAR si è riunita: ecco come è andata

Author: redazione / Date: Lun, 23/10/2017 - 08:18 / Tags:
eticar

ETICAR è la polizza di Responsabilità Civile Auto per il mondo dell’economia solidale e il consumo critico. Alla base di ETICAR c’è il Protocollo di Intesa sottoscritto da CAES e il Gruppo Assimoco, le cui indicazioni si rivolgono ai circa 185 gruppi di acquisto solidali di tutta Italia che aderiscono.

Uno degli elementi fondanti del Protocollo è all’articolo 6, in cui si dichiara che deve esserci una commissione di garanzia composta da 8 membri: “Anche ai fini delle valutazioni ed interventi di cui al precedente punto 5, le parti si impegnano a costituire una commissione di garanzia composta da 8 membri (3 espressione dei GAS, 1 indicato da Caes e 4 da Assimoco) che verifichi con cadenza almeno annuale l’andamento tecnico della convenzione; detta commissione procederà quindi alla definizione delle regole interne di condotta”.

La commissione si è riunita il 14 settembre 2017 a Segrate: dai lavori, è emerso che rimane condivisa l’idea che ETICAR sia un progetto sociale di cambiamento e come tale deve essere interpretato dai suoi aderenti.

"ETICAR -è stato detto- è un cantiere in movimento ed ha bisogno di miglioramenti costanti, sia dal lato delle proposte che devono pervenire dalle parti, che sul lato comunicativo".

Il mondo dei Gas prevede circa 1.000 Gas censiti (anche se sono 2.000 in totale) che raggruppano circa 100.000 famiglie (50 distretti in tutta Italia); sulla base di questi numeri ETICAR avrebbe ancora molte possibilità di farsi conoscere. Durante la Commissione si è parlato dei canali di comunicazione dei Gas, sia quelli attuali sia quelli futuri ed auspicabili.

Per quanto riguarda invece l’andamento tecnico (ovvero il rapporto sinistri/premi) di ETICAR nel 2016 è stato del 29,28%, e questo si può considerare un dato ottimo. Le provvigioni variabili riconosciute di conseguenza hanno portato ad un contributo che verrà erogato pari a € 4.266,89, più del doppio rispetto all’anno precedente, grazie in particolare alla partecipazione al progetto di Banca Etica.

Nel corso dell’incontro sono stati inoltre indicati i prossimi passi del progetto. Innanzitutto, la possibilità da parte di CAES di sondare meglio le possibili sinergie, l’efficacia dei mezzi in essere e le tempistiche di attuazione di una campagna promozionale.

Categoria: 
Chi: 

Iscriviti alle mailing list.