Economia solidale e consumo critico: un libro a fumetti e uno spettacolo per riflettere sui nostri stili di vita

Author: redazione / Date: Mer, 10/09/2014 - 00:00 /

Per festeggiare il decimo compleanno, il Gas Biorekk presenta in anteprima nazionale il libro a fumetti “Chilometri Zero”, a seguire la comicità impegnata di Diego Parassole. Sabato 20 settembre 2014, Ca’Sana – Cibo Arte Cultura - via SS Fabiano e Sebastiano 13, Padova.

Sabato 20 settembre, durante la tre giorni di festa per i 10 anni di attività dell’associazione e Gruppo di Acquisto Solidale Biorekk di Padova, ha organizzato una giornata di approfondimento del tema dell’economia solidale e del consumo responsabile, che si apre con la presentazione in anteprima nazionale del libro a fumetti “Chilometri Zero”, edito da BeccoGiallo Edizioni.
“Chilometri Zero” è un reportage a fumetti sull’Italia felice e che funziona: quella del consumo critico e dell’economia solidale. Dal Friuli alla Sicilia, passando per il Veneto, la Lombardia, l’Emilia Romagna e la Calabria, alla scoperta di progetti innovativi e buone pratiche da imitare: cittadini che si organizzano per cambiare le regole del mercato dal basso, sperimentare nuove relazioni abitative, ridefinire il rapporto tra produttori e consumatori, promuovere stili di vita più lenti, umani e sostenibili fondati sul rispetto della persona, del lavoro, della salute e dell’ambiente.
A seguire, Paolo Castaldi (Autore e disegnatore del libro), Andrea Saroldi (Autore e referente del Gruppo Nazionale sulla comunicazione dell’economia solidale), Franco Zecchinato (Presidente della cooperativa agricola biologica El Tamiso) e Davide Sabbadin (Responsabile Energia e Agricoltura di Legambiente Veneto) si confronteranno sul tema dell’economia solidale in Italia partendo dalle esperienze raccontate nel libro e cercando di capire come possa generare maggiore benessere (rispetto all’economia di mercato), giustizia sociale e rispetto dei diritti di lavoratori e consumatori.
Al termine dell’incontro sarà Diego Parassole, comico e umorista di impegno, con il suo spettacolo “I consumisti mangiano i bambini” a completare questa giornata che Biorekk dedica alle forme di economia orientate al bene comune e costruite dal basso.
“I consumisti mangiano i bambini” parla di come oggi continuiamo a sopravvivere ascoltando più la pubblicità che il medico, di come mangiamo ogni giorno il doppio di quello che ci serve, creando, così facendo, un mondo dove da una parte si muore d’indigestione e dall’altra di fame. Il monologo di Parassole si pone delle domande su quello che potrebbe essere il nostro futuro. Un futuro che probabilmente sarà complicato ma certamente anche ridicolo. Certo, questo dipenderà anche molto dalle scelte che faremo. Parassole ci propone di farle col sorriso sulle labbra. Perché imparare a ridere di noi stessi e dei nostri comportamenti poco pensati, può allungare la vita.

Info: Maria Sferrazza - eventi(chiocciola)biorekk.org
 

Categoria: 
Dove: 
Fonte: