Il pan di Jole, pane di farina del nostro sacco

Iscritto da

6 anni
redazione , 11/01/2014

Si chiamano in modo diverso nelle diverse parti d’Italia: Regole, Comunanze, Partecipanze, Univesità agrarie, Vicinie… e i loro fruitori si chiamano regolieri, partecipanti, utilisti, frazionisti, comunitaristi… commoners, direbbero gli anglosassoni. Sono sfuggite ai codici napoleonici e alle leggi nazionali unitarie che regolano la proprietà sullo schema binario rigido: privato o statale.

Dalla Sicilia ripartirà tutto

Iscritto da

6 anni
redazione , 08/01/2014

“Prodotti bio e naturali a casa vostra. Coltiviamo rispettando la natura, vendiamo rispettando la gente. Creiamo occasioni di occupazione gioiosa rispettando la dignità del lavoro. Promuoviamo lo sviluppo armonico del territorio. Sosteniamo la crescita della concorrenza perché per noi ‘concorrere’ significa correre assieme”.

Arance in piazza

Iscritto da

6 anni
redazione , 19/01/2013

La Rete di economia solidale del Sud promuove in molte piazze di diverse città Sbarchi in piazza. Un festa con mercato itinerante per ripensare l'agricoltura e per contrastare lo sfruttamento dei braccianti. E per mostrare che il cambiamento è cominciato.

"Fa' la cosa giusta!", il cambiamento sostenibile

Iscritto da

6 anni
redazione , 28/10/2012

Si è conclusa ieri a Trento l’ottava edizione di “Fa’ la cosa giusta!”. Quest’anno la manifestazione ha registrato oltre 67mila presenze, il pubblico ha risposto con entusiasmo all’appuntamento con la Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.

Farina del nostro sacco

Iscritto da

6 anni
redazione , 01/03/2011

In provincia di Torino l’esperimento per una filiera “corta e completa” che parte dalla semina e arriva al pane. Conduce il Distretto di economia solidale.