DES Tacum

La Cooperativa Sociale DES Tacum nasce nel luglio 2011 come risultante di un progetto di ricerca realizzato sul territorio piacentino in collaborazione con le Istituzioni locali, l'associazionismo e le Università.
L’obiettivo è promuovere una visione integrata del territorio, che valorizzi l'elemento umano e relazionale, muovendosi però all'interno di dinamiche prettamente economiche ed efficienti, nella convinzione che un'Economia Solidale, incentrata sulle relazioni invece che sul solo profitto, sia alla base delle scelte future che le società civili dovranno assumere.
Crediamo fermamente che tutte le ricadute possibili - economiche, lavorative, sociali, relazionali, ambientali, turistiche, alimentari ...- compongano la ricchezza completa di un territorio.
Pertanto abbiamo deciso di mettere le nostre competenze cooperative, gestionali, commerciali, informatiche, al servizio di un'esperienza, quella del Distretto di Economia Solidale, tutta da costruire insieme.
Al momento della nascita di DES Tacum, la forma scelta è stata quella di Cooperativa Sociale, in modo che la valorizzazione dell’elemento umano e relazionale si sostanziasse anche nella creazione di posti di lavoro per persone “svantaggiate” (ex legge 381/91).

Attività
DES Tacum è il fulcro operativo dell'offerta dei servizi pensati per sostenere lo sviluppo del Distretto di Economia Solidale.
I primi destinatari dei servizi di DES Tacum sono stati i Gruppi di Acquisto Solidali (Gas); per i “gasisti” e anche per chi non avesse un Gas di riferimento ma intendesse “farsi le ossa” e approfondire la proposta dell’Economia Solidale, si propone ogni settimana (al mercoledì pomeriggio) la possibilità di gustare un aperitivo a km zero, con i prodotti dei nostri amici agricoltori piacentini attenti alla qualità e anche alla dimensione etica.
L’attività di Des Tacum si è poi sviluppata nell’ambito di Riduzione, Riuso, Riciclo e Recupero, ossia le “4 R” della cosiddetta Economia Circolare. Coerentemente ad un contrasto allo spreco alimentare, è iniziato così un progetto di contrasto allo spreco di mobili e arredi usati. Prima in collaborazione con Comune di Piacenza, Acer Piacenza e Iren, poi con la Caritas Diocesana, infine con l’apertura di un Emporio indipendente, DES Tacum ha quindi dato vita ad un circuito che prevede azioni di ritiro del mobilio usato presso uffici, aziende e abitazioni private, la raccolta differenziata dei beni non recuperabili, la sistemazione e rimessa in circolo degli oggetti riportati a nuova vita. I servizi offerti variano poi da azioni di pulizia a veri e propri traslochi, effettuati anche con apposita piattaforma. Nell’ambito di contrasto allo spreco di mobili e arredi usati è nato così l’Emporio Grovigli, situato in via Croce Rossa 3, zona S. Lazzaro.
DES Tacum gestisce anche Il centro di Educazione Ambientale-Infoambiente del Comune di Piacenza. Il Centro si rivolge a tutti i cittadini e in particolare alle scuole, promuovendo laboratori, momenti di formazione, manifestazioni e iniziative tematiche, realizzando anche materiale didattico; si occupa di consulenze e approfondimenti sui temi riguardanti la Sostenibilità attraverso la realizzazione di progetti e momenti di sensibilizzazione e informazione.
Il nostro atteggiamento è quindi quello di raccogliere le sfide dell’attualità, una società che ci parla di inte(g)razione con i migranti non può non riflettersi in un’esperienza come la nostra: accanto ai cosiddetti svantaggiati inviatici dal centro di salute mentale e dall’Uepe (Ufficio di esecuzione penale esterna) e ai cosiddetti normodotati lavorano infatti con noi anche tirocinanti inviati dal progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati).

Tipologia: 
DES o rete locale
Tipo di segnalazione: 
segnalato
Tipo di società: 
Cooperativa Sociale
Tema: 
Sovranità alimentare
GLT: 
Sovranità alimentare
Sistemi locali di garanzia partecipata
Ambiti di attività: 
Sovranità alimentare
Sistemi locali di garanzia partecipata (SLGP)
Indirizzo: 
via Croce Rossa, 3
Piacenza PC
Italia
Provincia: 
Piacenza
Regione: 
Emilia-Romagna
Telefono: 
05231495522
Segnalazioni: