Iscritto da

6 anni 3 mesi
redazione , 28/04/2016
Ragioniamo con i piedi

Si moltiplicano in tutta la penisola i Gas, acronimo di Gruppi d'Acquisto Solidale. Ma la buona notizia è che oltre alla frutta e verdura del contadino, il meccanismo funziona anche per altri prodotti ben più costosi.

Questa volta è il turno delle scarpe, che il negozio rivende con un ricarico di due o tre volte, e a volte, se c'è un marchio prestigioso in ballo, anche di più. Fabio Travenzoli e Pierluigi Perinello si sono ribellati a questa logica ed hanno cominciato a produrre e vendere esclusivamente ai Gas scarpe a 40 euro, scarpe che in negozio costerebbero circa 150 euro.
La puntata della trasmissione Report del 1° novembre 2009 dedica il servizio sulle "buone notizie" a Ragioniamo con i Piedi.

Si moltiplicano in tutta la penisola i Gas, acronimo di Gruppi d'Acquisto Solidale. Ma la buona notizia è che oltre alla frutta e verdura del contadino, il meccanismo funziona anche per altri prodotti ben più costosi. Questa volta è il turno delle scarpe, che il negozio rivende con un ricarico di due o tre volte, e a volte, se c'è un marchio prestigioso in ballo, anche di più. Fabio Travenzoli e Pierluigi Parinello si sono ribellati a questa logica ed hanno cominciato a produrre e vendere esclusivamente ai GAS scarpe a 40 euro, scarpe che in negozio costerebbero circa 150 euro.
Si moltiplicano in tutta la penisola i Gas, acronimo di Gruppi d'Acquisto Solidale. Ma la buona notizia è che oltre alla frutta e verdura del contadino, il meccanismo funziona anche per altri prodotti ben più costosi. Questa volta è il turno delle scarpe, che il negozio rivende con un ricarico di due o tre volte, e a volte, se c'è un marchio prestigioso in ballo, anche di più. Fabio Travenzoli e Pierluigi Parinello si sono ribellati a questa logica ed hanno cominciato a produrre e vendere esclusivamente ai GAS scarpe a 40 euro, scarpe che in negozio costerebbero circa 150 euro.
Categoria:
Fonte: