Funky Tomato 2016

Iscritto da

6 anni
redazione , 28/08/2016

Come forse ricorderete, il progetto Funky Tomato è nato l'anno scorso con lo scopo principale di costruire una filiera di produzione pulita e trasparente del pomodoro, a partire da esperienze sul campo con i migranti impegnati nella raccolta in Basilicata, in primis una scuola di italiano in una chiesa abbandonata nelle campagne di Boreano, Venosa.

Funky Tomato: pomodoro senza sfruttamento

Iscritto da

6 anni
redazione , 15/11/2015
Il progetto Funky Tomato è stato costruito da una decina di persone - italiane ed africane - per la produzione di trasformati di pomodoro (salsa, pezzi e pelati), "biologici" anche se non certificati, con una filiera produttiva trasparente e tutta attentamente studiata, dai semi alla trasformazione, al lavoro regolare di persone coinvolte direttamente nel progetto.

Ribellarsi facendo la passata

Iscritto da

6 anni
redazione , 21/08/2015

Possiamo promuovere un’agricoltura e una piccola distribuzione senza partire dal denaro? Domanda difficile: qualche risposta adeguata può nascere soltanto dalla terra. Così, nell’agosto del 2014 ci si incontra per la prima volta in un campo della Basilicata a raccogliere pomodori e poi caricare cassette: due gruppi, uniti dall’idea di cercare di costruire una piccola e sperimentale filiera alternativa del pomodoro.