Iscritto da

6 anni 5 mesi
coenergia , 24/11/2022
Luogo evento:
Webinar
Data evento:
01-12-2022

Siamo arrivati alle fasi conclusive del progetto della Sporta Solidale, quelle della consegna e della distribuzione, e siamo pieni di buone notizie da darvi.

È stato un bel percorso: siamo partiti dalla festa di Solidalia a Parma e dalla condivisione in un tavolo di confronto di alcune difficoltà da parte di produttori dei patti e produttori amici. Insieme al neonato gruppo di lavoro Bi-sogni i produttori hanno scritto una dichiarazione d'intenti per presentare una iniziativa in cui hanno deciso di affrontare le difficoltà collettivamente. Da lì è nata la proposta della Sporta Solidale che a settembre a Gottolengo è stata presentata alle reti nel corso dell'incontro Fare rete, mutualistica (si dà e si riceve), per affrontare con pratiche comunitarie e territoriali la crisi economica che come produttori, GAS, cittadine/i stiamo vivendo e subendo.

Tra settembre e ottobre si sono susseguiti una serie di incontri con i GAS e i DES soci per parlare di sporta ma anche per rilanciare la modalità operativa dei patti di CO-energia. Ottobre è stato, a campagna ormai avviata, anche il mese degli scambi e dei confronti tra tutte le persone coinvolte: per parlare della proposta, delle necessità dei produttori e dei gasisti, per rendersi disponibili a supportare i passaggi difficili, la mancanza di una rete, della sede, per facilitare la distribuzione, per provare a fare una fatturazione più leggera.

E poi sono arrivati gli esiti incredibili, riassunti dall'infografica.

Le sporte ordinate? 881, i produttori quasi non ci potevano credere. Le reti territoriali coinvolte? Alcune socie di CO-energia, altre di gas che si sono avvicinati, incuriositi dall'iniziativa e subito sono stati catturati dall'idea dell'azione collaborativa, e si sono messi a creare una rete laddove questa ancora mancava. I gas coinvolti sono stati complessivamente 84, oltre 3 gap e 2 aziende, di tantissime province, da Belluno a Torino, da Como ad Ascoli Piceno.

Ci sono state grande disponibilità all'ascolto, grandissima generosità di quante e quanti si sono messi a disposizione. Le relazioni attivate o rinsaldate sono state talmente tante e con talmente tanta abbondanza che c'è un grazie da dire a ciascuna e ciascuno sia intervenuto in questo progetto, quindi molti più grazie di 881!

L'appuntamento per un confronto in cui metteremo sul tavolo positività e criticità della Sporta Solidale è per giovedì 1 dicembre, in modalità mista, presso le reti territoriali che si sono organizzate per trovarsi in presenza e dalle 20.45 online, con iscrizione a: https://tinyurl.com/SporteSolidali

L'incontro è aperto a tutte e tutti, quindi non solo a chi ha acquistato la sporta solidale.

Dove:
Tags:
Progetto: