Un emporio di comunità

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 11/06/2017

Autogestione, acquisto diretto dai produttori e impresa senza fini di lucro. L’associazione Campi aperti di Bologna e Alchemilla Gas si ribellano facendo la cooperativa Camilla.

Susy e la bella Europa

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 07/05/2017

Due anni di un lavoro che ha coinvolto 80 ricercatori, 550 interviste per raccontare 1100 esperienze e pratiche di economia sociale e solidale in 46 diversi territori dell’Europa e in 9 nel resto del mondo.

Ripartire dalle comunità di distretto

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 06/05/2017

Il 14 marzo 2017 il Consiglio Regionale ha approvato la legge numero 4 dal titolo “Norme per la valorizzazione e la promozione dell’economia solidale”.

Sei minuti

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 19/03/2017

Ora vi insegno un modo per mettere in circolazione beni e servizi senza fare uso di denaro; quello che si sono inventati al Distretto dell’economia solidale di Monza e della Brianza.

Da Mestre ad Arvaia e ritorno

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 04/01/2017

Un gruppettino di una quindicina di persone appartenenti a varie realtà del veneziano ha partecipato alla gita del 10 dicembre 2016 a Bologna per visitare Arvaia, la prima esperienza italiana di CSA.

La finanza etica nella legge di bilancio

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 07/12/2016

Con l’approvazione dell’ultima legge di bilancio si riconosce e definisce la cosiddetta “finanza etica“. Vengono stabilite anche delle agevolazioni per chi la promuove.

Cascina Santa Brera, a scuola in fattoria redazione 09/11/2016

Problema: preparare il pranzo per dieci persone. Svolgimento: prima di tutto si va a vedere cosa c’è nell’orto e in dispensa.

L'economia plurale che cambia la città

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 01/11/2016

Le persone impegnate nella variegata galassia che qualcuno chiama economia sociale e solidale diventano sempre più numerose, eppure nelle agende politiche queste esperienze restano invisibili.

Certo che si può fare!

Iscritto da

7 anni 10 mesi
redazione , 25/10/2016

Quando ci sono festival che nascono dal basso come Si può fare! significa che in certi territori c’è davvero una società in movimento.