Salta al contenuto principale

Favorire consumi alimentari consapevoli e per la sostenibilità della ristorazione collettiva: varato il Programma regionale triennale per l’educazione alimentare

Iscritto da

4 years 10 months
eser ,

Agricoltura. Per favorire consumi alimentari consapevoli nelle scuole e nelle fattorie didattiche e per la sostenibilità della ristorazione collettiva è stato varato il Programma triennale per l’educazione alimentare; la Regione ha stanziato 300mila euro.
Nelle mense pubbliche anche nel prossimo triennio si continuerà a promuovere l’utilizzo di prodotti biologici e altri prodotti a qualità regolamentata.
L’assessore regionale all’Agricoltura Mammi: “Il Programma, in continuità con quanto fatto nei tre anni precedenti, opera all’insegna della sostenibilità e promuovendo l’incontro tra città e campagna fin dai primi anni di età”.

Produci consuma crepa redazione

Manuale di resistenza e cambiamento. Ma chi l’ha detto che dobbiamo vivere così? Se avete l’impressione di essere in una grande ruota da criceti, questo libro è per voi.

Gruppi d'acquisto solidale, un fenomeno in crescita redazione

Diventano tecnologici con le piattaforme digitali di acquisto collettivo. Diffusa creatività, soprattutto a Roma, talvolta connotata politicamente. Dietro le sigle, tante storie di impegno civile.

Siamo alla frutta

Iscritto da

4 years 3 months
ries ,

La produzione di frutta e verdura rappresenta uno dei più importanti settori dell’agricoltura europea; eppure la prassi di commercializzare prodotti esteticamente perfetti sta mettendo in ginocchio il settore.

Lo sfruttamento nel piatto

Iscritto da

9 years 6 months
redazione ,

Indagine sulla filiera di alcuni prodotti agricoli ad alto rischio di sfruttamento, dalle arance ai pomodori, all’uva, andando a ritroso dal supermarket ai centri di distribuzione, fino alle serre e ai campi.

What The Fashion

Iscritto da

9 years 6 months
redazione ,

What The Fashion è un podcast che racconta il fenomeno della fast fashion e le sue ricadute sulla società, sulle lavoratrici e sull’ambiente.